Single Blog Title

This is a single blog caption

LA DANY DOLPHINS PERDE A IMOLA CON L’INTERNATIONAL

Imola, 11/10/2019

Ieri sera Sconfitta onorevole a Imola contro la Curti squadra composta da qualche veterano e da giovani interessanti
Onestamente i nostri ragazzi non potevano fare di piu’ visto le molte assenze e Matteo Bomba a mezzo servizio (causa un dolore all’inguine che non vuole passare) e panchina ridotta a 8 uomini fra cui i giovanissimi 2003/2002.

I primi 2 quarti equilibrati, poi 3° quarto da incubo in cui i Dolphins sprofondano a meno 15 per poi chiudere il 3º a meno 10.

Ultimo quarto coach Ferro chiama pressing a tutto campo e arriva la rimonta anche grazie alle bombe di Michele Amadori e la tenacia di capitan De Martin si arriva al -2 a 39″ dalla fine. Poi palla nostra, penetra Michele Amadori che scarica a De Martin che sempre triplicato nella marcatura non riesce nel controllo della palla, possesso per Imola fallo sistematico Riccione e si chiude a 7″ con il piu’ 4 degli Imolesi.

Peccato !!! I ragazzi ci hanno messo tutto il cuore e il fiato possibile. Da non dimenticare le assenze di : Mazzotti, Diagne, Serafini. MVP De Martin con 28 punti Miky Amadori 19 Bomba 8, Zanotti 6, Stefani 6, Sartini, Tardini, Gardini.

2019_10_11_D_international_01 Articolo da Il Resto del Carlino di Rimini

Basket D, Dany Riccione rimaneggiata cede con onore sul parquet dell’International Imola (71-67)

Assenti Mazzotti, Diagne e Serafini e con Bomba acciaccato. De Martin top scorer del match con 28 punti.

INTERNATIONAL BASKET IMOLA-DANY DOLPHINS RICCIONE        71-67

IMOLA:  Wiltshire 10, Dal Fiume 7, Zambrini 9, Ravaglia 6, Puntolini 15, Fazzi 3, Poloni 5, Fussi 6, Poli 10, Ricci, Franzoni. All. Dalmonte
DANY RICCIONE: Amadori 19, Sartini, Tardini, Bomba 8, Zanotti 6, Gardini, De Martin 28, Stefani 6. All. Ferro
ARBITRI: Landi e Gargiulo di Bologna
Parziali: 18-19, 37-32, 59-43

Arriva sul parquet della palestra “Ravaglia” di Imola il primo ko stagionale per la Dany Riccione (71-67). Sconfitta comunque a dir poco onorevole quella dei ragazzi di coach Maurizio Ferro, costretto ad affrontare il difficile impegno in casa dell’International Basket con un roster ridotto ai minimi termini. Senza Mazzotti, Diagne e Serafini e con Bomba in campo praticamente con una gamba sola (ma comunque capace di catturare 8 rimbalzi), i Dolphins cominciano bene e chiudono avanti il primo quarto (18-19). Le mani biancazzurre però cominciano a raffreddarsi nel secondo periodo e il parziale di 19-13 per i padroni di casa vale il +5 Imola all’intervallo lungo.
Ma è nel terzo quarto che la partita prende decisamente una brutta piega per la Dany che precipita a -16. Un giro di vite alla difesa, la buona vena di Amadori dall’arco (4/9 da tre) e la prestazione da Mvp di capitan De Martin (28 punti, 9/12 da due, 10/11 ai liberi) portano Riccione addirittura al -2 (69-67) a 39 secondi dall’ultima sirena con palla in mano ma il possesso purtroppo non solo non produce l’aggancio ma genera un fallo che porta Imola in lunetta per il 71-67, punteggio che resta impresso sul tabellone visto che l’ultima bomba biancazzurra non va a segno. Peccato, perché Imola era ancora a secco di vittorie, ma la Dany pur in versione rimaneggiatissima, ha saputo tenere testa a un avversario molto solido.
Curiosamente, i Dolphins hanno subito praticamente gli stessi punti di Cesena in ognuno dei primi tre quarti, la differenza l’hanno fatta in negativo l’attacco e le 19 palle perse complessive ma con le notevoli attenuanti delle assenze.
Domenica 20 ottobre si torna a giocare sul parquet di casa: appuntamento alle ore 18 contro la formazione ravennate del Selene Sant’Agata. Articolo da www.altarimini.it

 

SERIE D: PRIMO SORRISO PER LA CURTI, RICCIONE CADE ALLA RAVAGLIA

Curti Imola – Basket Riccione 71-67
Parziali: 18-19; 37-32; 59-43

Curti Imola: Wiltshire T. 10, Dal Fiume 7, Fazzi 3, Zambrini 9, Poloni 5, Fussi 6, Poli 10, Ravaglia 6, Ricci Lucchi G., Franzoni, Puntolini 15. All. Dalmonte. Ass. Moschini.

Basket Riccione: Amadori 19, Sartini, Tardini, Bomba 8, Zanotti 6, Gardini, De Martin 28, Stefani 6. All. Ferro.

L’International targata Curti trova il primo successo nel campionato di Serie D, superando in casa il Basket Riccione 71-67 in una autentica partita a scacchi. Gli ospiti difatti alternano difesa a uomo e zona per tutto l’arco dell’incontro, ma i biancorossi sono bravi a costruirsi un margine di 16 punti nel terzo quarto e difenderlo fino alla fine. Riccione tenta la rimonta, arrivando fino al -2 grazie a due triple di Amadori a 27″ dalla fine ma Thomas Wiltshire la chiude in lunetta. Prestazione solida per l’intero roster e vittoria del collettivo. Articolo da www.internationalimola.it