Single Blog Title

This is a single blog caption

LA DANY DOLPHINS VINCE A RIMINI IL DERBY CON LA STELLA

Rimini 25/10/2019

Piccolo commento alla gara di ieri sera (58-68) risultato finale
nel derby con la Stella Rimini
E’ stata una gara non bellissima forse sentita dai ragazzi ed anche il campo fondo in plastica e poco accogliente.
Primo quarto bello con attacchi in vena e difese allegre.
Poi la tensione sale le difese si stringono e il canestro diventa piu’ piccolo.
Dany Riccione comunque sempre avanti
il ritorno di Marco Amadori si fa notare (20 pt) la forza sotto canestro di capitan De Martin (acciaccato e stoico) e del giovane Stefani Alberto (2003) a lungo termine si fa sentire.
Alessio Mazzotti al rientro dopo un mese di stop, ancora al 40%, la regia magistrale di Michele Amadori e la classe di Enrico Zanotti e Matteo Bomba fanno la differenza in un match sentito e nervoso a finito basso punteggio.
Considerazioni:
Quando i Dolphins saranno al top ci divertiremo ne siamo convinti……………prossimo appuntamento VENERDI 1 novembre ore 21 in casa contro Imola Grifo

 

2019_10_25_D_stella_01 Articolo da Il Resto del Carlino di Rimini

La Dany Riccione si prende il derby sul parquet della Polisportiva Stella Rimini

POL. STELLA RIMINI-DANY DOLPHINS RICCIONE 58-68

IL TABELLINO
POL. STELLA: Insero 4, Bartoli 2, Verni 4, Vioglio 1, Del Turco 20, Coralli, Bollini, Pulvirenti 2, Pinto 14, Quartulli 9, Distante 2. All. Casoli.

DANY RICCIONE: Amadori Mi. 10, Sartini, Tardini, Bomba 5, Amadori Ma. 20, Zanotti 13, Casai Massari, De Martin 16, Mazzotti 2, Stefani 2. All. Ferro.

ARBITRI: Monti e Onofri di Forlì.

Parziali: 24-23, 32-38, 47-55.

CRONACA E COMMENTO
Il derby di Rimini sul parquet della Polisportiva Stella decreta il ritorno alla vittoria della Dany Riccione che coglie così il suo terzo successo stagionale (58-68). Coach Maurizio Ferro riabbraccia Marco Amadori e saluta con un sospiro di sollievo il rientro, seppure non certo al cento per cento, di due pilastri fondamentali come De Martin e Mazzotti. E il contributo di un roster tornato pressoché al completo si vede e si sente. Il basso punteggio finale fotografa una partita magari non straordinaria dal punto di vista tecnico ma molto tirata e sentita da entrambe le parti, come da pronostico. Eppure l’inizio avrebbe fatto presagire a tutt’altro sviluppo del match, con gli attacchi in grande spolvero e le rispettive difese che faticano a trovare le contromisure. Quando suona la prima sirena, il punteggio dice 24-23 per i padroni di casa ma è un fuoco di paglia. Le percentuali calano già nel secondo quarto in cui comunque i Dolphins riescono a mettere la testa avanti senza più toglierla. Il +6 biancazzurro all’intervallo lungo fa da prologo a un secondo tempo equilibrato, con la Stella che ci prova e Riccione che ribatte colpo su colpo chiudendo avanti di 8 lunghezze il terzo periodo (47-55) e finendo per tagliare il traguardo in doppia cifra (58-68) grazie a una difesa quasi imperforabile nell’ultimo quarto e nonostante qualche errore di troppo dalla lunetta. Marco Amadori festeggia il ritorno in biancazzurro con 20 punti (9/11 da due) ed è la punta di una squadra che a turno riceve importanti contributi da tutti (16 punti per capitan De Martin, 13 per Zanotti, 10 rimbalzi per Bomba).
Appuntamento casalingo venerdì 1 novembre quando alla palestra di via Forlimpopoli arriverà il Grifo Imola (ore 21). Articolo da www.newsrimini.it

 

Ai Dolphins Riccione il derby con la Stella

Primo Miglio Stella Basket-Dany Riccione Dolphins 58-68 (24-23, 32-38; 47-55)

IL TABELLINO
Stella Rimini: Insero 4, Coralli ne, Bartoli 2, Bollini Trombetti, Verni 4, Pulvirenti 2, Vioglio 1, Pinto 14, Quartulli 9, Del Turco 20, Distante 2. All. Casoli, Polverelli.

Riccione Dolphins: Amadori Mi. 10, Sartini, Tardini, Bomba 5, Amadori Ma. 20, Zanotti 13, Casadei, De Martin 16, Mazzotti 2, Stefani 2. All. Ferro, Darderi.

CRONACA E COMMENTO
Assenti per la Stella Naccari lungodegente e Bindi per turn over tra i senior, Riccione finalmente al completo anche se con Mazzotti non ancora pienamente recuperato.
Fuochi di artificio nel primo quarto (segnati quasi il 40% dei punti dell’intero incontro) con Pinto scatenato (14 punti con 4 su 5 dall’arco), Riccione segue a ruota grazie soprattutto a Marco Amadori e De Martin.
Nel secondo quarto Riccione comincia a costruire il suo vantaggio sfruttando i mismatch favorevoli in quasi tutti gli accoppiamenti, mentre la Stella non riesce più a segnare da 3.

Alla ripresa del gioco dopo la pausa lunga i padroni di casa riescono a recuperare fino a -2, 47-49 grazie soprattutto a una fiammata d’orgoglio di Quartulli (8 punti in questo periodo); un parziale di 6-0 per Riccione chiude il quarto
Nell’ultima frazione di gioco la Stella non trova più facili soluzioni offensive né riesce ad arginare l’attacco ospite, così lo scarto si mantiene fino al quarantesimo.

Riccione si dimostra squadra ben organizzata e completa in grado di ben figurare nel campionato; per la Stella da rivedere le percentuali di tiro e la difesa poco aggressiva. Articolo da www.polstella.com

2019_10_25_D_stella_09 2019_10_25_D_stella_08 2019_10_25_D_stella_07 2019_10_25_D_stella_06 2019_10_25_D_stella_05 2019_10_25_D_stella_04 2019_10_25_D_stella_03

 

 

2019_10_25_D_stella_01 Articolo da Il Resto del Carlino di Rimini