Single Blog Title

This is a single blog caption

PLAYOFF – GLI U16 ELITE VINCONO ALL’OVERTIME CON IL MONTE SAN PIETRO

Riccione, 20/05/2018

Si è disputata oggi l’ultima gara interna del campionato U16 Elite di basket 2017/2018 tra i Dolphins Riccione e il Basket Monte San Pietro. I bolognesi sono scesi in riviera forti del 1° posto in classifica e della vittoria all’andata di 16 punti. Ricordiamo anche che i nostri avversari sono i campioni in carica, avendo vinto lo scorso anno il campionato regionale U15 elite (campionato dove noi arrivammo 6°).

Davanti ad una folta cornice di pubblico sia Riccionese che Emiliano (e financo internazionale proveniente dal vicino torneo di calcio giovanile), la gara inizia con i Dolphins che sorprendono gli avversari tenendo un ritmo elevato e producendo buone azioni in attacco e in difesa. Alla fine del 1’ quarto il divario è di 10 punti (20-10). Ad inizio 2° quarto addirittura andiamo a +16 (26-10). Il proseguio del quarto va poi avanti sulla falsa riga del primo, con Monte San Pietro che non riesce ad avvicinarsi troppo ai Riccionesi che chiudono all’intervallo lungo sul + 7 (40-33).

Al rientro dagli spogliatoi la partita si fa ancora più avvincente con MSP che cerca l’aggancio ma i Dolphins respingono tutti gli assalti giocando buone azioni in attacco manovrato e difendendo bene sui forti lunghi avversari, ed al termine del 3° periodo il vantaggio è di 6 punti (54-48).

Iniziano gli ultimi 10 minuti di terrore per entrambe le squadre e Riccione va subito sul 57-50. Qui succede però l’imprevedibile (che però fa essere il basket lo sport più bello) e cioè MSP con un parziale di 19/0, passa a condurre 57-69 a poco più di 2 minuti dal termine. I ragazzi Riccionesi per 6 minuti non riescono a centrare il canestro avversario e subiscono soprattutto l’esuberanza agonistica degli avversari che vedono avvicinarsi la vittoria. Con questo risultato, con una giornata di anticipo dalla fine dell’intergirone di playoff, verrebbe decretato che la finalissima del campionato sarebbe tra Monte San Pietro e Santarcangelo. Con i Dolphins eliminati dal passaggio del turno. Coach Ferro a due minuti dall’ultima fatidica sirena chiama anche l’ultimo time out rimasto, giusto per spronare i ragazzi a non demoralizzarsi, ma solo chi come il sottoscritto ha visto la faccia di chi era in campo in quel momento e dei compagni in panchina, poteva capire che dentro loro stessi la partita non era ancora persa.

Al rientro in campo il pressing asfissiante riccionese manda in tilt l’attacco emiliano e canestro dopo canestro si arriva a 49 secondi dalla sirena sul -6 (65-71);
canestro Dolphins (67-71) e 1 / 2 ai liberi di Monte (67-72);
canestro pazzesco da 8 metri da tre Dolphins a 24 secondi dalla fine (70-72);
tiro sbagliato Monte e canestro Dolphins a 6 secondi dal termine (72-72).
L’allenatore ospite chiama time out per avere la rimessa in attacco, ma la difesa riccionese fa sbagliare un passaggio a 2 secondi dal termine e la rimessa è di casa. Tentativo del tiro della disperazione non riuscito e si va ai supplementari.

Lo sguardo dei nostri ragazzi è ancora più convinto rispetto a prima, il tifo sugli spalti è infernale, coach Ferro dentro di se rivede antichi fasti quando indossava la canottiera e le scarpette, e in campo si vede subito schizzare avanti Riccione 82 – 74 con ben due tiri pesanti. Monte cerca il riaggancio (82-77) ma i nostri li ricacciano subito indietro (84-77) per finire con tutti gli spettatori in piedi ad applaudire questi magnifici ragazzi al tiro libero finale del 85 – 77.

BASKET RICCIONE – MONTE SAN PIETRO 85-77 dts (20-10, 40-33, 54-48, 72-72)
Parziali dei singoli quarti 20-10, 20-23, 14-15, 18-24, 13-5

Al termine strette di mano tra giocatori e allenatori dimostrano come la partita sia stata correttissima sotto ogni punto di vista.

Come detto precedentemente le guerre si vincono e si perdono dopo ogni singola battaglia; questa è stata la prima di due battaglie da vincere. Ora ci aspetta l’ultima sfida il 29/5 a Ferrara e speriamo di potervi raccontare ancora una giornata come questa.
Certo è un peccato per come sono andate le cose a Santarcangelo, ma bisogna essere più forti di tutte le avversità, e forse ieri i ragazzi avevano ancora negli occhi e nella mente quegli ultimi due secondi, e soprattutto nelle orecchie quel suono della sirena finale sentito prima del tiro che decretò la loro sconfitta……………………..

FORZA DOLPHINS

Classifica dopo 7° turno
18 Santarcangelo
16 Riccione (6)
16 Monte San Pietro (4)
16 Reggio Emilia 2000 (2)
12 Casalecchio Masi
12 Vis 2008 Ferrara
10 Correggio

4 Vignola

2018_05_20_U16_MSP_05 2018_05_20_U16_MSP_00 2018_05_20_U16_MSP_02 2018_05_20_U16_MSP_012018_05_20_U16_MSP_042018_05_20_U16_MSP_072018_05_20_U14_SBF_062018_05_20_U14_SBF_07